check-in
giugno
check-out
giugno
Chiudi

RIMINI

La città di Fellini

Federico Fellini ha raccontato Rimini solo dopo che si è allontanato da lei. La definisce “una dimensione della memoria”, vissuta tra nostalgia e voglia di fuggire via.  Per ritrovare le atmosfere oniriche del grande regista, immancabile una passeggiata a piedi, in inverno, lungo il litorale, partendo dal Grand Hotel, che in “Amarcord” viene raccontato come luogo simbolo dell’esotico e del lusso. Altra tappa il cinema Fulgor, in corso d’Augusto, dove Fellini da bambino vide il suo primo film e dove lavorò da adolescente come disegnatore di locandine. Dal Fulgor, in un breve tratto si raggiunge il borgo di San Giuliano, con le sue case colorate affacciate sugli stretti vicoli. Un angolo di Rimini protetto, defilato e silenzioso, dove Fellini amava passeggiare, e dove oggi dipinti murali ricordano l’opera del grande maestro.

Prenota
Arte & Cultura

Malatesta e Storia Antica

Rimini è anche la città dei Malatesta, una delle più antiche Signorie il cui territorio si è esteso alle spalle della costa, lungo le stupende vallate del fiume Marecchia, tra verdi colline e borghi arroccati. Questa eredità storica e architettonica che risale a un periodo che va da Medioevo a Rinascimento, è ancora ben visibile e ci ricorda che Rimini non è solo mare. Una città storica e antica, ricca tutta e da scoprire. 
Per ammirare la Rimini quattrocentesca, si parte dal Tempio Malatestiano, alla cui realizzazione collaborarono grandi artisti del tempo come Leon Battista Alberti e Piero della Francesca. Al suo interno la tomba di Sigismondo Malatesta e lo splendido Crocifisso di Giotto.

Divertimento & Vita Notturna

Movida e mondanità

Per chi ama la mondanità, la zona di Rimini, Riccione e della riviera offre infinite opportunità di divertimento. Centro storico e litorale sono densi di locali, club, e discoteche spesso conosciute internazionalmente, meta di un turismo di tendenza che richiama giovani viaggiatori da tutta Europa. Partendo dall’aperitivo al noMi o in uno dei club del centro storico, si prosegue a cena, in un ristorante tipico sulle colline, o assaggiando le prelibatezze di mare dei numerosi ristoranti sulla costa, fino al dopo cena, con una passeggiata in Viale Ceccarini a Riccione, o un cocktail nei tanti localini notturni. Per chiudere, balli e danze fino all’alba in una delle famigerate discoteche riccionesi.

I nostri Itinerari

Rimini Amarcord

Rimini ha tanti volti, tanti mood da vivere, colori e storie da scoprire. Il modo migliore per farlo, è avventurarsi a piedi lungo questo affascinante itinerario. Si parte da piazzale Kennedy, a Marina Centro, prima tappa: la Rimini Romana.
L’epoca romana ha lasciato degli inconfondibili landmark sul territorio, tra cui: l’Anfiteatro Romano, l’Arco d’Augusto, la Domus del Chirurgo e il Ponte di Tiberio. La porta d’acceso di Ariminum, la Rimini dei Romani, è stata eretta da Senato Romano nel 27 a.c. : l’Arco di Augusto,  che celebra l’imperatore Ottaviano per il restauro della via Flaminia.

Continuando nel nostro itinerario, scopriamo che la tradizione festaiola della Riviera Romagnola ha radici antiche: nel II secolo d.C. infatti, l’imperatore Adriano fece costruire l’Anfiteatro Romano, un luogo dove allentare le tensioni sociali condividendo momenti di divertimento ed evasione.

Il percorso riserva altre perle dell’eredità Romana. Lasciati gli imperatori dell’antica Roma, a pochi passi ci troviamo nelle atmosfere medievali promosse dai Malatesta: Il Castello di Sismondo, il Tempio Malatestiano e Piazza Cavour, per citarne alcune. Leon Battista Alberti, il Vasari, Giotto e Piero della Francesca sono solo alcuni dei nomi illustri che hanno contribuito ad arricchire il patrimonio Rinascimentale di Rimini.

Durante il percorso, tra racconti di vita vera, poesie dialettali e foto d’epoca, non mancherà l’incontro con Federico Fellini, nella città che gli ha dato i natali. Un affascinante viaggio dal centro della marina alla città antica, vi accompagnerà all'immancabile ricordo di Federico Fellini.

Un viaggio nel neorealismo italiano alla scoperta di uno dei più grandi geni del Cinema Italiano degli anni '60, per riscoprire la terra che diede i natali al mito di Fellini.

Borghi Antichi

San Giuliano

In molti conoscono le origini Romane di Rimini, altri ne ammirano i tesori Rinascimentali nell’eredità di Piero e Sigismondo Malatesta, o nella chiesa di San Francesco, trasformata da Leon Battista Alberti nel ‘400. Ma Rimini, ancora una volta ci stupisce, offrendoci l’emozione di scoprire un borgo nel borgo: San Giuliano, l’antico villaggio di pescatori affacciato sul Marecchia.

Attraversando il ponte Tiberio, simbolo per eccellenza dei lustri romanici, è già possibile scorgere i profili colorati delle abitazioni dei pescatori

Dopo pochi passi, ci si trova in una piccola borgata senza tempo, dalla suggestiva bellezza e delicatezza: è San Giuliano, un agglomerato di case che costeggiano la sponda settentrionale del fiume Marecchia, da cui si articolano vicoletti, stradine e si aprono piazzette.

In questo borgo, Federico Fellini ha lasciato il cuore, tanto che gli abitanti del borgo hanno voluto ricordarlo con grandi murales colorati, impressi sui muri delle abitazioni.  

Un tempo dimora di umili famiglie di pescatori oggi il Borgo San Giuliano è uno dei quartieri più cool e vivaci di Rimini, ricco di localini, vinerie, ristorantini tipici e negozietti.

Prenota

Location & Contatti

DUOMO Rimini
via g. bruno 28 - riMini (RN),
T +39 0541 24215/6 - F +39 0541 27842
Email info@duomohotel.com
© Copyright 2018 - DUOMO Rimini - PI 03818200408 - Privacy policy

ONLINE BOOKING

#2
#3
#4